Osservare il calendario lunare è una delle azioni più frequenti quando si parla di giardinaggio: fin dall’antichità c’è l’antica credenza che esista una stretta correlazione tra una corretta potatura e fasi lunari. Ovviamente, questa teoria non è provata scientificamente, anzi: dobbiamo ricordarci che è un’insieme di fattori che determina l’efficacia di un’operazione colturale. Vediamo quali:

  • Umidità: se il clima è eccessivamente umido non favorisce la cicatrizzazione né l'efficacia di paste protettive.
  • Attività vegetativa: non dobbiamo potare né troppo presto né troppo tardi, per evitare dispersioni di linfa.
  • Temperatura: evitiamo di potare con temperature troppo rigide.
  • Caratteristiche della specie: alcune piante non tollerano potature invernali, ad esempio.
  • Caratteristiche della singola pianta: una pianta che ha subito attacchi patogeni o danni meccanici va potata con una attenzione diversa.
  • Età della pianta: una pianta giovane non va potata con le stesse tecniche e nello stesso periodo di una pianta adulta o vecchia.

Potare con luna calante o crescente?

In base alla tradizione antica, la potatura va effettua con la luna calante: in quel periodo la circolazione della linfa è ridotta, quindi la cicatrizzazione dei tessuti avviene più facilmente, evitando marciumi e attacchi parassitari.

Anche per il taglio della legna ci sono credenze simili: anche se non è stata dimostrata l’influenza della luna sulla qualità del legno, moltissimi boscaioli ricorrono al “calendario delle potature” specialmente per il taglio della legna da opera (per il taglio della legna da ardere c’è meno attenzione).

Calendario lunare giardino

Contattaci per maggiori informazioni

 
 
CHIAMA SUBITO 0694506992
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

0694506992